È tempo di rinascere! Storie per superare momenti difficili.

totoro

di Chiara Montani

 

 

 

Le opere che seguono raccontano di bambini che stanno attraversando dei momenti di difficoltà e che, con coraggio e fantasia, riescono a superarli e ad acquisire la consapevolezza che anche i periodi negativi finiscono per lasciare spazio a nuove fasi della vita. I titoli proposti si caratterizzano per un approccio fortemente emotivo, capace di trasmettere al lettore un grande sentimento di speranza e di fiducia nel futuro.

 

 

Le cose che passano di Beatrice Alemagna, (Topipittori) è un albo illustrato che racconta l’essenza stessa della vita. Ogni giorno ci sono molte cose che passano, che si trasformano e che se ne vanno: il sonno finisce, le ferite guariscono, i brutti pensieri svaniscono, il cielo schiarisce dopo la pioggia. In questo continuo processo di crescita e di rinnovamento c’è qualcosa che invece resta per sempre: l’amore delle persone che ci circondano.

 

 

Il cuore e la bottiglia di Oliver Jeffers (Zoolibri) si contraddistingue per la sensibilità e la tenerezza con cui tratta il tema della perdita, di fronte alla quale bisogna tirare fuori tanto coraggio per voltare pagina e aprirsi a nuove esperienze. Il tocco delicato dell’autore rappresenta l’indiscutibile valore aggiunto di un’opera di evidente intensità.

 

 

L’albero rosso di Shaun Tan (Tunuè) è un albo di rara eleganza che si concentra su aspetti come la solitudine, la malinconia e la paura del mondo ma che allo stesso tempo sprona con vigore il lettore a non perdere mai la fiducia in un futuro sereno e luminoso. Lo stile grafico e compositivo dell’autore ha un taglio onirico e surreale, con i colori che rimandano ai vari stati d’animo, e genera un vortice emotivo a cui viene difficile restare indifferenti.

 

 

In Un’estate con la Strega dell’Ovest di Kaho Nashiki (Feltrinelli), una storia catartica sul difficile “mestiere del crescere.”, la nonna rivolge alla nipotina Mai questa significativa frase: “Per ottenere le cose che per te hanno più valore, quelle che desideri di più, può darsi che tu debba superare le prove più difficili”. Mai ha tredici anni e non vuole più andare a scuola: la madre, preoccupata, decide di mandarla dalla nonna per l’estate, in una casetta nella campagna giapponese. Immerse nella natura incontaminata, nonna e nipote passeranno memorabili settimane lontane dalla frenesia della città, lavorando nell’orto, raccogliendo erbe selvatiche e cucinando dolci tradizionali.

 

 

Il mio vicino Totoro è uno dei più amati film d’animazione di Hayao Miyazaki. La vicenda si svolge negli anni Cinquanta, in un villaggio del Giappone rurale, dove le due piccole Satsuki e Mei si trasferiscono insieme al padre per stare vicine alla madre ricoverata in ospedale. La routine della campagna viene presto interrotta dalla comparsa di adorabili creature magiche che apriranno alle due sorelline un mondo nuovo e ricco di sorprese. L’abilità di Miyazaki nel raccontare con leggerezza una storia potenzialmente drammatica restituisce allo spettatore un senso di grazia e di armonia che di rado si trova nel cinema.

 

Bibliografia

Le cose che passano di Beatrice Alemagna, Topipittori, Milano, 2020

Il cuore e la bottiglia di Oliver Jeffers, Zoolibri, Reggio Emilia, 2019

L’albero rosso di Shaun Tan, Tunué, Latina, 2017

Un’estate con la strega dell’Ovest di Kaho Nashiki, trad. di Michela Riminucci, Feltrinelli, Milano, 2019

 

Filmografia

Il mio vicino Totoro di Hayao Miyazaki (1988)

Speciale lettura di Carnevale in libreria!

lettura di carnevale

Sabato 5 marzo alle 17.00

A Carnevale ogni scherzo vale: si dice così! 
Quello che succederà sabato pomeriggio però non è uno scherzo, è tutto vero: la libraia Silvia e la nostra scimmietta Giovedì aspettano bambine e bambini mascherati per una lettura speciale di carnevale, fatta come sempre di risate e… una piccola grande sorpresa!

📍Sabato 5 marzo ore 17.00, alla Libreria dei Ragazzi, in via Tadino 53, Milano

Per info e iscrizioni:  
info@lalibreriadeiragazzi.it
tel. 02-29533555

lettura di carnevale

Letture a colazione

bimba landmann

Tutte le domeniche alle ore 11.00 in libreria tra letture e laboratori

bimba landmann
Programma:
 
Domenica 5 dicembre, ore 11.00
“Il magico mondo di Valdombra” – Lettura animata con Martina Folena
 
Martina Folena, autrice del libro “Valdombra”, vi farà immergere in questa storia avventurosa, nella quale non mancano draghi, eroi e personaggi buffi e misteriosi.
Leggeremo, sogneremo e infine giocheremo insieme a un simpatico quiz che ci svelerà a quale dei personaggi del libro assomigliamo di più. Tutti i partecipanti avranno l’opportunità di conoscere l’autrice e portare a casa una copia del libro con dedica.
L’autrice: Martina Folena è un’educatrice teatrale specializzata in narrazione per l’infanzia. Con il progetto “La Cantastorie” fa rivivere la tradizione orale, raccontando fiabe popolari ed esibendosi all’interno di festival ed eventi, in teatro e recentemente anche in televisione. Sulla sua scrivania ci sono pile di libri di fiabe, fogli pieni di annotazioni e il suo gatto arancione, Calvin, a cui piace dormire sopra gli appunti. Martina vive a Milano, ma ha spesso la testa altrove. Chi desidera entrare nel suo mondo fiabesco, può farlo visitando il sito web: www.lacantastorie.com.
 
Informazioni:
Durata: 60/90 minuti
Prenotazione obbligatoria
Età: dagli 8 anni 
Ingresso gratuito
Info e iscrizioni: info@lalibreriadeiragazzi.it / tel. 02-29533555
 
Domenica 12 dicembre, ore 11.00

“La mia enciclopedia immaginaria” con Bimba Landmann 

Incontro di lettura-laboratorio ispirato al libro “ENCICLOPEDIA DEI MIEI AMICI IMMAGINARI” di Bimba Landmann, Camelozampa Edizioni

Lettura/racconto del testo: sfoglieremo il libro, soffermandoci solo su alcuni aspetti, come ad esempio quante forme possono avere gli amici immaginari, quanti colori. Ne esiste uno uguale all’altro? Quali sono le caratteristiche di ognuno? E come fare a farlo “vivere” nel nostro mondo?

Laboratorio: sulla base di queste idee, ogni bambino sarà poi libero di creare con la sua fantasia il proprio amico immaginario, disegnandolo su una piccola enciclopedia immaginaria personale, riportando gli elementi importanti del suo amico: caratteristiche, oggetti magici, possibilità, eventuali trasformazioni, di cosa si nutre, come vive e dove vive.

Momento di condivisione: osserveremo e viaggeremo dentro alle enciclopedie dei nostri compagni scoprendo quanto differenti saranno gli amici: questa incredibile unicità sarà tesoro prezioso per ogni bambino. 

www.bimbalandmann.com

Informazioni:
Durata: 60/90 minuti
Prenotazione obbligatoria / posti disponibili: 20
Età: dai 5 anni 
Ingresso gratuito
Info e iscrizioni: info@lalibreriadeiragazzi.it / tel. 02-29533555
 
Domenica 19 dicembre, ore 11.00

Lettura natalizia con la scimmietta Giovedì – Letture ad alta voce rivolte ai bambini dai 3 anni in su con la nostra libraia Silvia e la mascotte della libreria Giovedì. Per aspettare insieme alle bambine e ai bambini il Natale divertendosi!

Dopo la lettura verrà offerta una piccola colazione a tutte le bambine e i bambini presenti.

È richiesta la prenotazione.

Informazioni:
Prenotazione obbligatoria
Età: dai 3 anni 
Ingresso gratuito
Info e iscrizioni: info@lalibreriadeiragazzi.it / tel. 02-29533555
letture giovedì

Il Sindaco Giuseppe Sala visita la mostra “Sguardi al confine” con i bambini

il sindaco di milano Giuseppe Sala alla mostra Sguardi al confine
>>> Martedì 21 settembre, ore 16.30 <<<
Evento speciale di anteprima

 

Il Sindaco Giuseppe Sala visita la mostra “Sguardi al confine” con i bambini

Insieme a lui ci sarà anche Paolo Limonta, Assessore dell’edilizia scolastica.

 

Un’occasione speciale per svelare la mostra ai nostri primissimi visitatori speciali. A seguire, i giovani lettori si confronteranno con il Sindaco sui temi della mostra e sulle loro richieste, domande e desideri, per una Milano del futuro che possa essere anche una città a loro misura.

Scopri qui tutti i dettagli della mostra, visitabile al pubblico dal 25 settembre.

 

LIBRI GIALLI PER BAMBINI DAI 7 AI 10 ANNI

consigli di libri gialli per bambini e ragazzi
consigli di libri gialli per bambini e ragazzi

Fra i tanti generi letterari, il giallo ha proprio tutti gli ingredienti del racconto perfetto. Leggere un giallo richiede la massima attenzione a ogni dettaglio, alle caratteristiche dei personaggi, al “movente” che spinge ognuno di loro all’azione. Colpi di scena sono in agguato dietro ogni pagina, e il lettore stesso diventa un detective sospettoso! È una specie di continua sfida con lo scrittore, il quale stabilisce le regole del gioco e dissemina nella trama falsi indizi, per tenerci incollati fino all’ultima pagina. E il finale è sempre una clamorosa sorpresa!

Non vi fidate?

Se siete dotati di buon fiuto e avete voglia di indagare di persona, ecco qualche caso che ci ha particolarmente appassionato.

Come avvicinare i bambini ai gialli

Un modo accattivante per avvicinare i piccoli lettori ai gialli è quello di proporgli letture divertenti e strampalate con protagonisti detective in erba: misteri da risolvere, casi sui quali indagare e colpi di scena spassosi. Dal grande Nate, passando per il piccolo Ulf fino al maldestro Nazar Malik: tre brevi racconti gialli adatti ai bambini dai 7 anni.

Il grande Nate, di Marjorie Weinman Sharmat, Il Barbagianni

Il grande Nate è il protagonista di una serie di piccoli e divertenti gialli scritti da Marjorie Weinman Sharmat, vincitrice della Medaglia Caldecott nel 1957. Il volume, che ha carattere ad alta leggibilità easyreading®, racconta la prima avventura di Nate alle prese con il dipinto scomparso della sua amica Annie. Tutte le avventure che vedono protagonista il piccolo Nate e i suoi buffi amici non sono solo esilaranti, ma aiutano i bambini a sviluppare l’uso della logica e del ragionamento. Le illustrazioni di Marc Simont calzano a pennello con lo spirito dei personaggi e della storia e rendono indimenticabili questi piccoli gialli.

 

Il bambino detective, di Ulf Stark, Iperborea

Il piccolo Ulf è un personaggio ironico e adorabile, protagonista di buffe avventure scritte dal grande Ulf Stark: in questo divertente episodio dai toni gialli, Ulf per farsi accettare dalla squadra di detective del fratello maggiore decide di inscenare un “falso” mistero… Come in ogni romanzo di Ulf Stark il lettore rimane conquistato dalla spensieratezza, dalla tenerezza e dalla fantasia tipica dell’infanzia, che solo i grandi narratori per bambini riescono a trasmettere. Le bizzarre illustrazioni di Markus Majaluoma rappresentano un binomio perfetto con le vicende raccontate.

 

Le avventure di Nazar Malik, di Olivia Corio, Il Castoro
La famiglia di Nazar Malik ha una particolarità alquanto curiosa: sulla pelle dei Malik, fin dalla prima infanzia, appaiono spontaneamente dei tatuaggi che prendono vita se toccati. Sarà proprio la scomparsa del tatuaggio del protagonista a portarlo a scoprire un losco giro malavitoso nel ristorante più “in” della città. In questa avventura dai toni gialli il lettore troverà personaggi originali (tra cui un polpo magico), imprese esilaranti e fughe incredibili… il tutto accompagnato dalle ironiche illustrazioni, che ricordano il fumetto, di Claudia Petrazzi!

Piccoli detective crescono

Per bambini dagli 8 anni vi proponiamo prime storie dall’impostazione più “classica”, con richiami ai romanzi gialli più famosi della letteratura. Chi vi ricordano i nomi Cornelius Holmes e Agatha Mistery?

Il caso del barboncino dei Baskerville. Cornelius Holmes, di Davide Calì, Biancoenero
Cornelius Holmes, con quel cognome non può che essere un grande investigatore, no? Beh, no. Il nostro protagonista è un pasticcione patentato, sempre pronto a saltare a conclusioni che si rivelano immancabilmente errate. Seguitelo col suo fedele cane, Watson, ovviamente, nelle sue rocambolesche avventure! In questa avventura Cornelius dovrà scoprire chi si nasconde dietro il rapimento del prezioso barboncino di Lady Baskerville. E, dopo aver sospettato la comunità cinese di volerne fare uno spezzatino, non ha dubbi ed è sicuro di aver trovato il colpevole. Le illustrazioni di Sara Gavioli arricchiscono il testo, in alta leggibilità, in modo coinvolgente.

 

Agatha Mistery. Doppio inganno a Oxford, di Sir Steve Stevenson, De Agostini
Un nuovo caso da risolvere per Agatha e Larry, questa volta alle prese con il rapimento di Cedric Quincey. Ancora una volta i due giovanissimi detective si troveranno alle prese con segreti e misteri, in una spericolata avventura. La collana Agatha Mistery è amatissima dai giovani appassionati di gialli e non solo: le brevi avventure, illustrate in modo simpatico da Stefano Turconi, aiutano anche i lettori meno forti ad appassionarsi a un genere letterario decisamente coinvolgente, come il giallo.

 

 

Dieci piccoli gialli, di Carlo Barbieri, Einaudi ragazzi
Ciccio è un bambino che sogna di diventare commissario di polizia: il suo talento lo porta a risolvere furti e sparizioni in cui si imbatte nella vita quotidiana. Brevi storie divertenti, con protagonista un piccolo Sherlock Holmes in erba! Il testo è alternato alle illustrazioni di Chiara Baglioni, che arricchiscono la storia e divertono i giovani lettori.

Tremate tremate… i librogame sono tornati!

I librogame sono libri in cui il lettore partecipa attivamente alla costruzione della trama; hanno appassionato generazioni di bambini e ragazzi, sopratutto negli anni Ottanta. Recentemente sugli scaffali delle librerie potrete trovare una nuova collana di avventure gialle nelle quali sperimentare questa tipologia di lettura-gioco.

Il mistero dello chalet infestato. Caso chiuso, di Lauren Magaziner, De Agostini
Carlos, Eliza e Frank sono tre ragazzi entrati a far parte, come assistenti, dell’Agenzia Investigativa Las Pistas. In questo librogame, il lettore dovrà aiutarli risolvendo gli enigmi, dirigendo le indagini e incastrando il colpevole del caso del lussuoso B&B della signora Winters. Enigma dopo enigma, indizio dopo indizio, il lettore si sente parte integrante del racconto e direttamente coinvolto nella risoluzione del caso… come un vero investigatore!

Gialli per i ragazzi più grandi

Per i bambini più grandi, dai 10 anni, i romanzi gialli si avvicinano sempre di più a quelli per “adulti”, con atmosfere che ricordano Arthur Conan Doyle, Agatha Christie e i romanzi scandinavi.

Omicidi per signorine. Miss detective, di Robin Stevens, Mondadori
La Wells&Wong è una neonata società investigativa fondata da Daisy e Hazel: le due ragazze si troveranno, in questa prima avventura della serie, a risolvere il mistero del cadavere della professoressa di scienze Bell. La serie di Miss Detective è ormai un cult tra gli appassionati del genere giallo: suspense, trame ricche di colpi di scena, intrecci originali… un mix ideale per soddisfare anche i giallisti più esigenti!

 

 

 

Il bambino argento, di Kristina Ohlsson, Salani
Nella migliore tradizione del romanzo giallo scandinavo, Il bambino argento della scrittrice svedese Kristina Ohlsson è un’avventura ricca di colpi di scena: un misterioso ragazzo in pantaloncini corti si aggira sulla distesa di neve e scappa quando qualcuno cerca di rivolgergli la parola. E se fosse il fantasma del ragazzo d’argento scomparso cento anni prima? Kristina Ohlsson è una scrittrice amatissima dai ragazzi appassionati di thriller, perché, nelle sue storie, riesce a dosare sapientemente (e adattandoli ai ragazzi) gli ingredienti tipici del genere giallo per adulti, risultando sempre coerente e credibile con il proprio stile semplice e asciutto.

 

 

Uscita di sicurezza, di Carla Anzile, Pelledoca
La casa editrice Pelledoca è specializzata nel proporre ai lettori storie thriller, noir e di mistero. Uscita di sicurezza è un romanzo che racconta la storia di Sasha, un ragazzo autistico che sparisce durante una gita di famiglia: solo i suoi amici Luca e Charlie sono convinti che sia un rapimento. Con l’aiuto del custode del campo sportivo, i due ragazzi riusciranno a superare tante difficoltà per liberare l’amico e risolvere il mistero legato al suo rapimento. Carla Anzile insegna alla scuola primaria, con questo romanzo debutta come scrittrice di storie misteriose e riesce a parlare di tematiche importanti, come l’autismo, in modo semplice e diretto.

VERSO IL GIORNO DELL’EMPATIA CON UN LIBRO NELLO ZAINO

Illustrazione tratta da “Cosa c’è nella tua valigia?”, di Chris Naylor-Ballestreros, Terre di Mezzo.

Il Giorno dell’Empatia

L’associazione inglese EmpathyLab ha indicato il prossimo 10 giugno come Empathy Day. Una giornata dedicata all’empatia, da preparare nella settimana precedente leggendo insieme a bambini e ragazzi, nelle scuole, nelle biblioteche e nelle famiglie, libri che possano aiutare a comprendere le emozioni, le condizioni di vita e i modi di vivere, propri e degli altri.

Ma quali sono i migliori libri sull’empatia? Come rendere bambini e ragazzi sensibili alle emozioni?

I libri “empatici”

Tra i libri suggeriti nella bibliografia di quest’anno troviamo due testi già tradotti in italiano, tra gli albi illustrati Cosa c’è nella tua valigia, di Chris Naylor-Ballesteros,  pubblicato da Terre di Mezzo e, per i lettori un po’ più grandi, Tornando a casa, di Jason Reynolds, pubblicato da Rizzoli.

“Cosa c’è nella tua valigia?” di Chris Naylor-Ballesteros, Terre di Mezzo.
“Tornando a casa” di Jason Reynolds, Rizzoli.

 

 

 

 

 

 

 

Ma recentemente è stato pubblicato l’ultimo romanzo di Francesco D’Adamo, autore da sempre attento a tematiche sociali. La traversata, pubblicato da Il Castoro, racconta la storia di Ezechiele, vecchio pescatore siciliano, tornato alla sua terra dopo un’amara esperienza da emigrato, che assiste al naufragio di un barcone di migranti. Allertato il villaggio, e salvati i migranti, Ezechiele ritrova sulla spiaggia uno zainetto di scuola, contenente quaderni, matite e una fotografia.

Ci ricorda il ritrovamento da parte dell’anatomopatologa Cristina Cattaneo della pagella cucita dentro la maglietta di uno dei tanti bambini morti nel Mar Mediterraneo (Cristina Cattaneo, Naufraghi senza volto, Raffaello Cortina editore). Oppure il sacchetto di terra, la terra della propria casa, custodita nella tasca dei pantaloni. Gli oggetti considerati essenziali.

La traversata di Ezechiele
“La traversata” di Francesco D’Adamo, Editrice Il Castoro.

Senza soldi, senza documenti, e senza una lingua comune con cui comunicare parte alla ricerca della madre del piccolo migrante, per dirle che è arrivato sano e salvo. Inizia così un viaggio alla rovescia, una traversata del tratto di mare che tante discussioni suscita, con riflessioni e parole che sono distanti anni luce da quelle che ascoltiamo nei notiziari o nei dibattiti politici.

Ezechiele è testardo, ma empatico, un personaggio che ci fa vedere cosa vuol dire davvero essere uomini. Ezechiele ha un figlio emigrato in Svizzera, e un nipote, Tonino, che non vede da tempo, e che ormai è grande. Forse per questo riesce a mettersi nei panni di una madre che non conosce il destino del proprio bambino. Forse quello zainetto, quegli oggetti, gli hanno fatto vedere quel bimbo come se fosse suo figlio, come recita la poesia di Sergio Guttilla che apre il libro di Nicolò Govoni, Se fosse tuo figlio (Rizzoli), letta in questo video:

 

Francesco D’Adamo ci sollecita anche attraverso il suo editore, Il Castoro, ad una mappatura affettiva degli oggetti essenziali, quelli che porteremmo con noi dovendo migrare, quelli che inseriremmo nella nostra piccola valigia, oppure nello zainetto. Provate a fare l’esercizio qui.