LABORATORI SUL FUMETTO: due proposte per la scuola secondaria di primo grado a cura di Nicole Brena

Venerdì 19 gennaio, ore 10.00 (primo turno) – ore 11.30 (secondo turno)

La memoria disegnata
Come descrivere fatti realmente accaduti tramite il fumetto? Che ruolo hanno gli stereotipi nella rappresentazione del mondo? Lo stile dell’autore è realistico o stilizzato? Durante l’incontro gli studenti riflettono sul possibile utilizzo del medium fumetto per descrivere fatti realmente accaduti e, in occasione della giornata della memoria, scoprono le graphic novel a tema. Il punto di partenza è l’universo allegorico di una delle più famose e premiate graphic novel: Maus di Art Spiegelman, una storia emozionante e autobiografica che racconta gli anni vissuti dal padre dell’autore nei campi di concentramento.

Venerdì 23 febbraio, ore 10.00 (primo turno) – ore 11.30 (secondo turno)

Pensieri che scorrono
Com’è possibile coniugare il flusso di coscienza nella contemporaneità? Che valenza ha la punteggiatura? E ancora, come comunichiamo? Partendo dal flusso di coscienza si ripercorreranno brevemente gli stili letterari, riflettendo sull’utilizzo quotidiano della lingua italiana. Verranno proposti documenti non solo letterari ma anche cortometraggi e storie a fumetti da commentare insieme. Dalla rottura della sintassi si passa a quella del contenuto: diventa forse problematico seguire il filo delle vicende? Che differenze ci sono fra i linguaggi? Dove ci porta l’utilizzo di una lingua sempre in divenire? Se tralasciamo la grammatica e le norme sintattiche di base cosa succede? Si invitano gli studenti a portare un esempio di testo che li appassiona, nell’accezione allargata che comprende anche libri illustrati, silent book, fumetti, lungometraggi e cortometraggi  periodici, quotidiani.

 

Chi è Nicole Brena?

Nicole Brena è nata a Brescia nel 1985. Incline al viaggio fisico e mentale, si innamora a prima vista dei romanzi grafici di non-fiction, ma il suo interesse si espande rapidamente anche alla fiction verosimile. Laureata in Studi Filosofici a Parma, per un approccio più pragmatico al mondo della comunicazione e dei media decide di concludere la sua formazione con una laurea magistrale in Semiotica a Bologna. Ama le arti dello spettacolo, le bolle di sapone e le altalene. Ha collaborato con festival nazionali e internazionali dedicati al fumetto Helsinki Comics Festival (Helsinki, 2014), Fumetto (Lucerna, 2014), Komikazen (Ravenna, 2014), Treviso Comic Book Festival (2014), DOCartoon. Il disegno della realtà (Pietrasanta, LU, 2011-2013).Dal 2012 cura diversi contenuti del festival Occhio di Bue (bassa bresciana e cremonese). Nel 2013 e 2014 ha tenuto laboratori dedicati al fumetto in alcune scuole medie della bassa bresciana. Scrive per il blog di informazione fumettistica Lospaziobianco.it.

DURATA: 1 ora e 30 minuti

COSTO E PRENOTAZIONI. I laboratori sono gratuiti. È necessaria la prenotazione. Basta una semplice telefonata al numero 030.3099737 o una mail all’indirizzo: brescia@lalibreriadeiragazzi.it

CONTATTI. La Libreria dei Ragazzi di Brescia, via S. Bartolomeo 15/A – Brescia – Tel. 030.3099737 / brescia@lalibreriadeiragazzi.it / www.lalibreriadeiragazzi.it